Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'attaccante di Napoli e Benevento non ce l'ha fatta

E' morto stamani a Perugia Carmelo Imbriani

Domenica Napoli e Benevento col lutto al braccio

E' morto stamani a Perugia Carmelo Imbriani
15/02/2013, 11:32

Questa volta è tutto vero, non le notizie passate nei giorni scorsi, ma stamattina è  morto a Perugia Carmelo Imbriani, l'ex allenatore del Benevento e l'ex attaccante del Napoli, ricoverato all'ospedale del capoluogo umbro per una grave forma di leucemia. A riferirlo è proprio l'ufficio stampa dell'Azienda ospedaliera in cui era ricoverato, che si è mantenuto in costante contatto con il direttore della struttura complessa di ematologia, il professor Brunangelo Falini. Imbriani aveva compiuto 37 anni domenica scorsa. Per sostenerlo nella sua battaglia contro la malattia, il mondo del calcio si era mobilitato con varie iniziative. Tanti messaggi e telefonate di cordoglio per la morte dell'ex allenatore del Benevento Carmelo Imbriani stanno giungendo alla famiglia presso il residence Chianelli, dove i familiari sono stati accolti in questi mesi mentre l'ex giocatore del Napoli era ricoverato per un linfoma nella clinica di ematologia dell'ospedale di Perugia, e alla direzione medica del Santa Maria della Misericordia. Lo riferisce l'ufficio stampa dell'Azienda ospedaliera. Tra coloro che si sono messi in contatto con la struttura complessa diretta dal professor Brunangelo Falini e con il direttore generale dell'Azienda ospedaliera Walter Orlandi, il sindaco del capoluogo umbro Wladimiro Boccali, l'assessore Comunale allo Sport Ilio Liberati, il dg del Perugia Calcio Luigi Agnolin. Cordoglio anche da parte del Perugia calcio. Tutta la società biancorossa, dai vertici dirigenziali ai calciatori, "porgono le più sentite e sincere condoglianze alla famiglia Imbriani per la scomparsa di Carmelo, indimenticato personaggio del mondo dello sport, che ha amato il calcio dei valori e dei sentimenti". Il pensiero del club va anche ai medici e agli operatori sanitari dell'ospedale di Perugia, al presidente e ai volontari del Comitato per la vita Chianelli, "che hanno messo a disposizione la loro professionalità e umanità in tutto questo lungo periodo di assistenza a Carmelo".  Il Benevento scenderà in campo con il lutto al braccio domenica prossima per la morte di Carmelo Imbriani. Altre iniziative del club sannita, che milita in Lega Pro (girone B), saranno decise - annuncia un dirigente - nelle prossime ore. Imbriani, che è stato giocatore ed allenatore del Benevento, delle squadre giovanili e della prima squadra, ha giocato fino al 2009 nel club sannita, guidandola, da capitano, fino ai playoff. Subito dopo aveva intrapreso la carriera di allenatore, cominciando dagli allievi.
Anche la SSC Napoli, dal suo sito ufficiale fa sapere: " Il Napoli piange la scomparsa di Carmelo Imbriani che ha lottato con grande coraggio fino all'ultimo istante contro un destino crudele. Imbriani ha iniziato la sua carriera nelle giovanili azzurre e si è messo subito in mostra per il talento e la generosità in campo. E' approdato con il Napoli in Serie A giovanissimo ed ha disputato 3 stagioni in maglia azzurra con 33 presenze e 3 gol. Successivamente la sua carriera è proseguita in campo professionistico con Pistoiese, Casarano, Genoa, Cosenza, Benevento, Salernitana, Foggia e Catanzaro. Carmelo ha continuato a lavorare nel mondo del calcio prendendo i gradi di allenatore del Benevento con risultati lusinghieri. Il Presidente Aurelio De Laurentiis, i dirigenti, lo staff tecnico, la squadra e tutta la SSC Napoli si stringono attorno al dolore della famiglia Imbriani per la scomparsa di Carmelo, indimenticabilie cuore azzurro. Il Napoli domenica giocherà con il lutto al braccio ed osserverà un minuto di silenzio prima della gara con la Sampdoria in memoria di Imbriani. " 

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©