Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’uomo era minorato mentale

E’ stata eseguita nel Texas la pena di morte di Wilson.


E’ stata eseguita nel Texas la pena di morte di Wilson.
08/08/2012, 10:54

E’ stata eseguita in Texas, nella prigione di Huntsville, la condanna a morte di Marvin Wilson. L'uomo, 54 anni, ritardato mentalmente, è stato sottoposto alla pena  capitale per aver ucciso una fonte della polizia nel 1992. Omicidio da lui sempre smentito.

Le sue ultime parole sono state: "Abbracciate mia madre e ditele che le voglio bene. Portami a casa Gesù, portami a casa Dio”.

I difensori di Marvin Wilson avevano imbastito un’articolata e lunga battaglia legale denunciando i problemi psichici di cui soffriva il loro assistito, appellandosi a una sentenza della Corte suprema contro l'attuazione della pena  di  morte nei confronti delle persone disabili.

Wilson, infatti, aveva un quoziente intellettivo di 61, sotto la media accettata di 70.

Il ricorso della difesa è stato però respinto perché, secondola Corte, la misurazione del quoziente intellettivo sarebbe stata effettuata in modo sbagliato.

 

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©