Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Presentazione del piano nella scuola della moglie di Bossi

Ecco la scuola della Lega: meno ore, meno anni, più soldi


Ecco la scuola della Lega: meno ore, meno anni, più soldi
10/11/2010, 13:11

VARESE - E' stato presentato alla scuola privata Bosina di Varese (che vede tra i suoi proprietari la moglie del leader leghista Umberto Bossi) quella che è la scuola secondo la Lega Nord. Sono 17 punti, di cui cinque considerati strategici.
Il primo punto è basato su un assunto: gli italiani studiano troppo. Quindi ci saranno meno anni di studio (12 anni totali al posto dei 13 attuali). Ma anche una diversa ripartizione delle ore, con 20 ore obbligatorie alla settimana (4 ore al giorno per 5 ore alla settimana) e poi una quota di ore facoltative, che ogni scuola potrebbe gestirsi a proprio piacimento.
Altro punto fondamentale è il passaggio delle competenze scolastiche integralmente alle Regioni (attualmente sono divise con lo Stato) e forti agevolazioni per le scuole private, con l'adozione di un bonus scuola, in aperto contrasto con la Costituzione che vieta di spendere soldi pubblici per le scuole parificate.
Il personale naturalmente, secondo gli standard leghisti, deve essere completamente locale.
Altre novità riguardano l'orario complessivo, dato che le scuole dovrebbero restare aperte fino alle 18.30; mentre aumentano i tempi di riposo a scuola, con una pausa di 15 minuti dopo ogni ora di lezione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©