Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Educazione ambientale tra i banchi di scuola in Abruzzo, il commento di D'Alessandro


Educazione ambientale tra i banchi di scuola in Abruzzo, il commento di D'Alessandro
09/02/2010, 17:02


L'AQUILA - È di questi giorni l'iniziativa promossa dal Wwf, in collaborazione con il Consorzio nazionale per il riciclaggio dei rifiuti a base di polietilene, Polieco, per portare avanti un progetto mirante a diffondere tra i banchi di scuola un'educazione ambientale sul tema scottante dello smaltimento. Beneficiari dell'impresa i bambini delle scuole dell'infanzia residenti nei comuni delle province dell'Aquila, Pescara e Teramo, colpite dal terremoto.
"Non posso che essere favorevole ad una proposta che porta una maggiore sensibilizzazione su questo tema nel nostro Paese, anche dal punto di vista dei più piccoli" afferma il responsabile per l'Abruzzo dell'Italia dei Diritti Emiliano D'Alessandro.
"Maggiore sensibilità verso questi argomenti e in generale un ritorno ad una più diffusa educazione civica - continua l'esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro - è la giusta via per poter ricostruire. È però con una punta di sarcasmo che mi viene da pensare che le case distrutte dal sisma hanno creato rifiuti da dover sgomberare: dovremmo forse rispedire i nostri costruttori a scuola?".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©