Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Moratti dice che il Comune non ha sborsato denaro

Elogio per Milano sul Financial Times, ma era a pagamento


Elogio per Milano sul Financial Times, ma era a pagamento
07/02/2011, 10:02

MILANO - Lo scorso 29 gennaio sul Financial Times è uscito un servizio di cinque pagine dedicato a Milano, in cui si parlava in termini elogiativi della città e del suo sindaco, in particolare delle sue spiccate doti manageriali che le hanno consentito di ottenere l'asegnazione dell'Expo 2015. Un articolo di cui letizia Moratti, sindaco di Milano, si è vantata persino davanti al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: "Siamo orgogliosi di un biglietto da visita in più che ci viene riconosciuto anche dall’inserto del Financial Times che riconosce che Milano è diventata una capitale internazionale della cultura".
Peccato che l'articolo sia solo un annuncio pubblicitario. Non che sia difficile capirlo: in alto a destra c'è scritto "Advertising dossier", qualcosa di simile all'indicazione "Informazione pubblicitaria" che troviamo per gli articoli di questo genere che troviamo sui nostri giornali.
A protestare è il senatore Giuseppe Valditara di Fli, responsabile lombardo del partito: "Vogliamo sapere chi ha pagato questo servizio. E soprattutto come mai il sindaco ha utilizzato politicamente il contenuto di questa inserzione pubblicitaria. Dopo le bugie sul bunga bunga, pretendiamo che almeno a Milano la politica cittadina sia rispettosa della verità dei fatti". Il Comune replica che invece non è stato speso un centesimo e che l'iniziativa è stata presa dal quotidiano economico inglese. Ma la Citylife, protagonista del servizio che occupa una delle cinque pagine del servizio, ha ammesso di aver pagato per quell'articolo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©