Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’appello della zio e della sorella per trovarlo

Emanuele avvistato tra Napoli ed Ischia


Emanuele avvistato tra Napoli ed Ischia
16/05/2013, 14:55

ISCHIA- Emanuele Arcamone, il giovane universitario di Ischia scomparso l'8 maggio scorso, continua a non dare notizie di se lasciando nello sconforto e nella paura amici e parenti che instancabilmente continuano a cercarlo giorno e notte lungo le coste e sulle colline dell'isola d'Ischia. Nei giorni scorsi le Forze dell'Ordine, supportate da centinaia di giovani volontari, hanno dato vita anche ad una vera e propria taske force con cui oltre duecentocinquanta persone hanno letteralmente accerchiato le colline dell'isola d'Ischia ed in modo particolare di quelle che confinano con i comuni di Ischia, Casamicciola e Barano. Infatti è proprio in questi punti, ed in modo particolare in zona Castiglione, che qualcuno si dice certo di aver incrociato Emanuele il quale, è bene sottolinearlo, oltre ad essere un bravo studente universitario, è anche un ottimo sportivo con la passione per il paracadutismo e il ciclismo. Ma notizie di altri avvistamenti sono giunte anche dalla città di Napoli dove Emanuele frequenta la Facoltà di Ingegneria. Ed è per questo che le ricerche oltre all'isola Verde si stanno estendendo nella città partenopea. Lo zio di Emanuele, Luigi Barrile, ci ha fatto un riepilogo degli ultimi avvistamenti. “Lunedì scorso 13 maggio – ci ha dichiarato Gino – all’altezza del secondo Belvedere in zona Castiglione nei pressi dell’Hotel “Le Querce”, a confine tra il comune di Ischia e quello di Casamicciola Terme, un operaio intorno alle ore 13.50 ha visto un ragazzo molto somigliante ad Emanuele il quale, sentitosi osservato, è scappato in una villa disabitata. Poi martedì mattina 14 maggio la compagnia dei Carabinieri di Ischia ha organizzato una vera e propria task force di volontari e Forze dell’Ordine che sono partiti alle 6 del mattino perlustrando tutte le zone collinari dell’isola d’Ischia sin sulla cima dell’Epomeo ma senza riuscire, purtroppo, ad ottenere nessun risultato. Sempre martedì, Michele, l’ambulante che l’aveva notato nei giorni scorsi, mi ha telefonato per dirmi di aver visto nuovamente Emanuele a piazzale Tecchio a Napoli”. Mena, la sorella di Emanuele, ha fatto un nuovo appello al fratello a ritornare a casa. Naturalmente chi dovesse avvistarlo chiami subito il 113 e i familiari ai seguenti numeri: 333. 4926438 (Corrado) e 349. 5438208 (Gino).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©