Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

emergenza freddo. Csv, verdi e Sorbillo donano pasti caldi ai senza tetto venerdì sera


emergenza freddo. Csv, verdi e Sorbillo donano pasti caldi ai senza tetto venerdì sera
02/02/2012, 15:02

Emergenza freddo, giornalisti di Comunicare e Corriere distribuiscono pasti e coperte ai senzatetto. Il Csv scende in campo con il camper DUDU', il pizzaiolo Gino Sorbillo e Verdi donano piatti caldi: si comincia venerdì sera.

Sono decine le segnalazioni pervenute a redazioneweb@comunicareilsociale.com,dopo l’annuncio dell’iniziativa di Comunicare il Sociale e Corriere del Mezzogiorno, a sostegno dell’assistenza ai clochard, duramente colpiti dal freddo di queste ore. Si tratta, in prevalenza, di storie di persone che ogni giorno già fanno i conti con l’emergenza quotidiana ma che ora potrebbero vivere giorni drammatici, a causa della temperature bassissime. Intanto, il Csv di Napoli mette a disposizione “Dudù”( acronimo di Dichiarazione Universale dei Diritti Umani) , il camper del volontariato dei redattori di Comunicare il Sociale che, assieme ad altri volontari ed ai colleghi del Mezzogiorno, distribuiranno pasti caldi ai senzatetto della città.

LA DISTRIBUZIONE - La prima distribuzione avverrà venerdì sera in accordo con l'Assessorato alle Politiche Sociali guidato da Sergio D'Angelo: saranno portati ai clochard i pasti preparati da Gino Sorbillo, il noto pizzaiolo napoletano che ha immediatamente aderito all’iniziativa. “Ringraziamo Sorbillo e il commissario regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che pure ci ha fornito il suo pieno sostegno. Diciamo grazie, in particolare, tutti i volontari che hanno aderito alla nostra campagna”, spiega il direttore di Comunicare il Sociale, Luca Mattiucci, che prosegue " Un grazie particolare va a Giuseppe De Stefano, Presidente del CSV Napoli che di Comunicare il Sociale è l'editore: la dipsonibilità accordataci per realizzare questa bella iniziativa e il supporto offertoci in ogni fase di realizzazione restituisce merito all'impegno che il Centro profonde nel diffondere una cultura del volontariato che, in una fase di crisi ed emergenza continua, rappresenta un valore prezioso da diffondere sopratutto tra i giovani"

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©