Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Venti forti in tutta Italia. Disagi nel centro-nord

Emergenza maltempo: tre morti


Emergenza maltempo: tre morti
12/10/2009, 19:10

E' un "maltempo killer" quello che si è abbattuto sulla penisola italiana questo pomeriggio.
Grossi disagi in più regioni del centro a causa di forti venti e precipitazioni intense.
Fin'ora sono ben tre i morti.
Il primo è un surfista di cinquantatre anni. Claudio Gugola, questo il nome della vittima, era originario di Rovigo e residente a Verona.
L'uomo, di cui in mattinata si erano perse le tracce dopo un'uscita col surf, è stato recuperato privo di vita nelle acque davanti al porto «La Zattera», nel lombardo, dai carabinieri della compagnia di Desenzano e dalla Guardia costiera.
La seconda è una ragazza romena di diciannove anni, travolta da un albero che si è abbattutto sull'auto sulla quale viaggiava, una Fiat Uno, in compagnia di due amiche a San Vittorino Romano, vicino a Roma.
Altre persone presenti sul posto sono rimaste ferite, secondo quanto si è appreso dai vigili del fuoco, intervenuti per liberare le altre due ragazze, sempre di origine romena, poi trasportate in codice rosso all'ospedale Sant'Eugenio.
Il terzo è morto nel tardo pomeriggio a Terni, schiacciato da un silos. Le generalità della vittima non sono ancora note.
Tanta paura anche a Pordenone, dove una tromba d'aria ha distrutto il mercatino locale. Un uomo ha perso la vita preso da malore nel vedere la scena.
Discorso più grave nel pescarese, dove ormai da ventiquattr'ore chi risiede ancora nelle tendopoli è messo a dura prova dalle forti raffiche di vento.
Difficili le condizioni nei campi di accoglienza in cui vivono gli sfollati del terremoto dello scorso aprile.
A tenere sotto controllo la situazione ci sono comunque i volontari della Protezione Civile e dei vigili del fuoco.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©