Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Emergenza penitenziaria, Prison Fellowship Italia risponde al Si.Di.Pe.


Emergenza penitenziaria, Prison Fellowship Italia risponde al Si.Di.Pe.
16/11/2011, 17:11

"In merito alla pubblicazione del comunicato stampa divulgato dai direttori penitenziari del Si.Di.Pe. (Sindacato di Polizia Penitenziaria): “Emergenza penitenziaria” (del 7-11-2011), il Presidente nazionale dell’Associazione Prison Fellowship Italia Onlus, Marcella Reni, risponde: Carissimo Presidente del Si.Di.Pe., Noi di Prison Fellowship Italia abbiamo accolto con estrema serietà e dolore l'allarme che avete lanciato, riguardo alla situazione delle carceri italiane. Chi come noi frequenta quotidianamente quei luoghi, sa che quello che Voi dite è una descrizione veritiera, pur nella sua drammaticità. Come PFIt vogliamo introdurre nella società il concetto di “giustizia riparativa” con lo scopo di mostrare una nuova possibilità di approccio con il detenuto, la sua colpa e la pena. Noi di PFIt non siamo a favore dell'indulto come risoluzione delle emergenze carcerarie, in quanto lo riteniamo una soluzione non rispettosa nei confronti delle vittime e non risolutiva del problema. I problemi che ponete Voi sono pratici, urgenti e di difficile soluzione: sovraffollamento, suicidi, salute, condizioni di lavoro degli operatori penitenziari, etc. Questi problemi meritano risposte concrete e forti. Noi vogliamo cercare di realizzare, insieme a Voi, soluzioni che siano dignitose per tutti. Mettiamo a vostro servizio quindi le nostre competenze e le nostre capacità per realizzare un progresso sociale importante per tutti." Così il Presidente PFIt Onlus Marcella Reni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©