Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'unico no è quello del Veneto

Emergenza rifiuti, accordo raggiunto tra Regioni e Governo


Emergenza rifiuti, accordo raggiunto tra Regioni e Governo
29/11/2010, 21:11

ROMA - Al termine dell'atteso tavolo tra Regioni e Stato, il presidente della conferenza delle regioni Vasco Errani, si è detto "soddisfatto perché è stato fatto un passo avanti, la questione rifiuti riguarda tutta l'Italia, riguarda l'immagine che il nostro Paese ha all'estero".
"Ogni Regione -
ha infatti precisato Errani - darà una mano nell'ambito di uno sforzo chiesto a tutte le istituzioni. Ci vorranno le massime garanzie sulla qualità dei rifiuti e il loro smaltimentro oltre al loro controllo sia in partenza che in arrivo negli impianti". Il piano, proposto anche dal ministro dei rapporti con le Regioni Raffaele Fitto, prevede dunque lo smaltimento ripartito di circa 6000 tonnellate di rifiuti al giorno per un periodo non superiore di tre mesi. Il si era già arrivato prima dell'accordo ufficiale da Puglia e Molise.

IL VENETO DICE NO
Conferma con orgoglio la propria linea guida miope, egoista ed anti-italiana il presidente del Veneto Luca Zaia che, dopo aver definito "4 pietre" la Casa dei Gladiatori di Pompei, ha ribadito con forza che la sua regione non accetterà nemmeno un sacchetto dalla Campania. Eppure, come noto e ricordato da Roberto Saviano durante l'ultima puntata di "Vieni Via con Me", la Campania è stata per decenni la pattumiera dei rifiuti tossici provenienti proprio dal Veneto, da altre regioni del nord e dall'Europa. Adesso che si richiede di ospitare (in via temporanea) una piccola parte di "monnezza" non tossica, il fiero leghista si ritira dietro un secco no. Del resto, inutile negarlo, al Carroccio l'immagine di un'Italia messa in ginocchio piace non poco; nell'assurda e delirante idea che possa un giorno sul serio esistere la candida ed eterea "Padania" all'interno del quale un selezionato esercito di "puri" potrà trovare rifugio e benessere.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©