Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'aggressore è l'imprenditore Gian Germano Giuliani

Emilio Fede aggredito in un ristorante milanese


Emilio Fede aggredito in un ristorante milanese
25/11/2010, 09:11

MILANO - Martedì sera Emilio Fede, mentre si trovava in un ristorante di Milano, è stato aggredito con pugni in testa da un uomo da lui definito come "amico di amici".
Il direttore del Tg4 si trovava a cena con una coppia di amici ed una loro amica nel ristorante "Risacca 6" di via Marcona, quando un uomo proveniente da un tavolo vicino si è alzato per salutare uno dei suoi commensali e poi si è avvicinato a Fede. Il giornalista credeva che volesse salutarlo, ma, invece, l'uomo gli ha improvvisamente sferrato tre pugni in testa. Portato subito in ospedale, al direttore del Tg4 sono state diagnosticate lesioni lievi, guaribili in venti giorni.
Emilio Fede racconta di conoscere il suo aggressore, già incontrato alcune volte in estate a Forte dei Marmi e a Milano. Si tratta di Gian Germano Giuliani, l'imprenditore settantenne dell'omonimo amaro medicinale, immediatamente fermato dagli uomini della scorta e dai carabinieri. L'aggressore è stato denunciato per lesioni gravissime e minacce di morte. Ma non è tutto. Il legale del direttore del Tg4, Nadia Alecci, oggi presenterà alla procura di Milano una querela nei confronti dell'aggressore in cui, oltre che per le lesioni provocate, l'imprenditore verrà denunciato anche per i gravissimi danni di immagine provocati a Fede. "Gli costerà caro dal punto di vista sia penale sia economico" ha commentato lo stesso Fede.
Per quanto riguarda le ragioni dell'improvvisa aggressione, Fede ritiene di poter escludere quelle di natura politica o sentimentale. A detta del direttore non c'è nient'altro che giustifichi un'azione del genere se non un banale invito a cena respinto.
Nonostante le lesioni e l'evidente gonfiore dello zigomo sinistro, Emilio Fede ieri ha comunque condotto il suo tg. «Ho avuto la forza di andare in onda anche se ho straparlato; ho detto - scherzando - "è come se avessi avuto una botta in testa"».

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©