Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si candiderà al Nord e in Sicilia

Emilio Fede fonda il partito "Vogliamo vivere"


Emilio Fede fonda il partito 'Vogliamo vivere'
30/08/2012, 17:54

Di andare in pensione proprio non ne vuole sapere e così Emilio Fede, ex direttore del Tg4, bruscamente licenziato da casa Mediaset,  si butta nella politica. Fonderà un partito o meglio “un movimento d’opinione” chiamato “Vogliamo Viere”. Già a luglio è stato depositato il marchio a Como ma l’idea è maturata a inizio estate.

Sull’Espresso Fede dice “Fondo un movimento di opinione perché ho ascoltato tanta gente che mi incoraggia. Il Pdl rischia di diventare uno spartito stonato. Mi muovo da solo, e ci metto soldi miei. Berlusconi non ne sa niente. "Vogliamo Vivere" riassume il malessere di tanti, sotto il cosiddetto governo tecnico. Il centrodestra non può finire in mano alla Santanchè. E di là chi c'è? Beppe Grillo. Io non sono un politico, io ho una storia, sessant'anni di giornalismo, la Rai, l'Africa, le guerre seguite al Tg4. Questa storia due anni fa è stata inquinata, ma non mi faccio intimidire”. Pensa ad una lista d’appoggio al centrodestra e si rivolge soprattutto all’elettorato femminile.

Il marchio è stato realizzato da un amico grafico di Fede e rappresenta due foglie stilizzate, in bianco e verde, e le figure di un anziano e un bambino. Per il momento ha in programma di candidarsi al Nord e in Sicilia.

Riferendosi al piano di risanamento di Mario Monti dice “Fallirà. Non mi piace il governo tecnico, imposto sopra la testa della gente. Ma chi sono? Manco si capisce quando parlano. E Monti, poi mi annoia, mi annoia da mo-ri-re”

Parla poi del caso Ruby e dice ” Uscirò a testa alta dal Rubygate. E quanto alla storia ridicola della Svizzera, nata da una lettera anonima, sono certissimo dell'archiviazione. Io non ho portato nessuna valigetta: al valico di Brogeda, 2 milioni e mezzo in contanti, chi ci può credere?”

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©