Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Intervista del giornalista a Repubblica

Emilio Fede: "Il mio licenziamento? Colpo di mano di Confalonieri"


Emilio Fede: 'Il mio licenziamento? Colpo di mano di Confalonieri'
29/03/2012, 09:03

MILANO - Cominciano le reazioni sul licenziamento di Emilio Fede dal ruolo di direttore del TG4. E la prima reazione è dello stesso Fede, che ha rilasciato una intervista telefonica al giornalista di Repubblica, Antonello Caporale. Una intervista nella quale punta il dito contro un obiettivo preciso: "C'è la mano di Confalonieri, è lui che l'ha architettato e portato a segno". E sottolinea il fatto che è stato un colpo di mano perchè non era stato informato e perchè è stato fatto quando Silvio Berlusconi non era raggiungibile, perchè era in corso la partita di Champions League Milan-Barcellona e l'ex Presidente del Consiglio era in tribuna, come accade spesso.
Nell'intervista si riporta anche un'altra discussione, fatta ieri mattina sempre con Caporale, nella quale Fede parla di una trattativa in corso con Mediaset, per un contratto di 3 anni più altri 2, per condurre un programma settimanale. In questa seconda parte, si parla anche della faccenda dei 2,5 milioni portati a Lugano in una valigia e poi rifiutata dalla banca; e anche qui Fede nega tutto, affermando tuttavia di essere stato a Lugano non più di tre volte, negli ultimi mesi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©