Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Enna: 13enne stuprato ed ucciso, tutti assolti in Appello


Enna: 13enne stuprato ed ucciso, tutti assolti in Appello
10/05/2010, 15:05

CALTANISETTA - La Corte d'Appello di Caltanissetta ha assolto i quattro imputati dall'accusa di avere ucciso il 16 dicembre 2005, a Barrafranca, in provincia di Enna, il 13enne Francesco Ferreri, morto con quindici colpi di bastone alla testa. La sentenza di secondo grado sconfessa, la ricostruzione fatta in primo grado dalla Corte d'Assise di Enna. Allora Calogero Mancuso, Antonio Lo Bue e Salvatore Randazzo furono condannati a pene comprese tra i 10 e i 12 anni di reclusione per stupro, mentre Giuseppe Faraci era stato condannato all'ergastolo per omicidio. Secondo la sentenza, infatti, i quattro abusavano sessualmente da tempo del ragazzo, che una volta osò reagire, probabilmente rifiutandosi di sottostare. Allora Faraci lo colpì più volte con estrema violenza, testimoniata dai danni al cranio e dalla frattura al braccio, segno che il ragazzo aveva cercato di difendersi dal suo assassino, anche se inutilmente.
A questo punto bisognerà aspettare le motivazioni della sentenza per capire come mai questa sentenza così in contrasto con quella di primo grado e verificare se la Procura Generale chiederà di ricorrere in Cassazione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©