Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Claudio Iacullo arrestato ieri per spaccio di stupefacenti

Ennesimo colpo agli Ascione Papale. In manette pusher 18enne


Ennesimo colpo agli Ascione Papale. In manette pusher 18enne
08/04/2010, 13:04

ERCOLANO - Continua la caccia all’uomo dei carabinieri della caserma di Ercolano contro il clan Ascione Papale. Dopo le indagini sul giro di estorsioni in città, che ha portato per ultimo all’arresto di Giuseppe Martorano e Angelo Bruno, tratti in fermo per estorsione aggravata dal metodo mafioso, è arrivata la volta anche dei controlli sul traffico di stupefacenti dell’organizzazione camorristica. Ieri, a finire in manette è stato Claudio Iacullo, 18 anni, arrestato dai carabinieri per detenzione illegale di arma da fuoco e munizionamento e per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente, reati aggravati dal metodo camorristico. Il giovane, incensurato, è stato ammanettato in una abitazione al vico Moscardino, nella roccaforte del clan Papale. Ritenuto dai carabinieri elemento di spicco della famiglia, Iacullo era uno dei giovanissimi pusher del mercato resinaro. Adolescenti strappati alla vita reale e trasformati in mine vaganti per il territorio, o in vedette di appostamento per i pusher di spicco. Durante la perquisizione nell’ abitazione del giovane, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 16 dosi di cocaina per un totale di cinque grammi; materiale per il confezionamento della droga; la somma in denaro di 1.900 euro, probabile provento dell´illecita attività; una pistola semiautomatica completa di serbatoio e quattordici proiettili calibro 9 e una telecamera montata sulla facciata del palazzo. Iacullo, come gli altri affiliati al clan arrestati nei giorni scorsi, è stato ora condotto nella casa circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©