Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ecoballe in fiamme, necessari interventi in forze

Ennesimo incendio al deposito di Taverna del Re


.

Ennesimo incendio al deposito di Taverna del Re
03/02/2010, 19:02

NAPOLI - Un vasto incendio ha interessato la discarica di Taverna del Re nel territorio di Villa Literno dove si trovano ammassate le ecoballe a cielo aperto e senza recinzione. Sul posto sono giunte tre squadre di vigili del fuoco che hanno lavorato anche anche con le ruspe. Il fumo si è esteso fino alla vicina strada Nola-Villa Literno creando disagi alla circolazione automobilistica. L'odore acre della combustione si è avvertito anche nella cittadina casertana di Villa Literno. Per domare ed estinguere le fiamme sono state necessarie diverse ore di intervento.
Dal Comune di Giugliano hanno fatto sapere sapere di non essere stati informati su quanto stava accadento, nonostante il sito di stoccaggio si estenda sui due comuni di Giugliano e Villa Literno. Non si conoscono ancora le cause dell'incendio, ma l'ipotesi più accreditata al momento è quella dell'autocombustione, che spesso, negli ultimi tempi è stata alla base di precedenti roghi.
Il sindaco di Giugliano, Giovanni Pianese, ha affermato che “l’incendio è la prova che le nostre rimostranze riguardo alla pericolosità di Taverna del Re sono più che legittime» ed ha sollecitato le istituzioni a prendere provvedimenti per la soluzione del problema. Furioso per l’accaduto Raffaele Del Giudice, responsabile di Legambiente Campania. “Taverna del Re, - ha detto, - deve essere smantellata e bonificata. Non può essere considerata merce di scambio”. “E’ servita a risolvere l’emergenza rifiuti, - ha continuato Del Giudice, - ma ha sempre funzionato in condizioni di scarsa sicurezza ed estrema pericolosità per la popolazione. È necessario a questo punto un presidio permanente di vigili del fuoco, di forze dell’ordine e di militari poiché, il sito di stoccaggio di ecoballe rappresenta un pericolo reale, ne è la prova l’ennesimo incendio”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©