Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Indagato il presidente Parodi

Ente previdenziale dei medici, truffa aggravata


Ente previdenziale dei medici, truffa aggravata
17/04/2012, 15:04

ROMA - L'ente previdenziale dei medici, l'Enpam, in piena bufera giudiziaria. Truffa aggravata è l'ipotesi di reato per la quale sono indagati dalla Procura di Roma il presidente dell'Ente, Eolo Parodi, Maurizio Dallocchio, professore di economia aziendale alla Bocconi (per 17 anni consulente finanziario dell'Enpam), Leonardo Zongoli, direttore generale fino al 2005 e poi consulente dell'Ente fino al 2007, e Roberto Roseti, responsabile del Servizio gestioni finanziarie dell'Ente.
Gli investigatori della Guardia di FInanza stimano perdite potenziali, a carico dell'ente, per 500 milioni di euro. L'inchiesta della Procura di Roma è stata  avviata a giugno dello scorso anno, ma ora si allarga dai derivati agli investimenti immobiliari dell'Ente. Questo secondo filone di indagine, al momento ancora senza indagati, riguarda in particolare tre operazioni immobiliari, con un esborso complessivo di circa 590 milioni, giudicate "anomale e sospette" dai pm. Sotto la lente c'è l'acquisto, a marzo del 2011, del palazzo della Rinascente a Milano da Prelios per 472 milioni.
L'operazione ha fruttato al venditore (Prelios) una plusvalenza del 30% (circa 108 milioni di euro) rispetto al precedente acquisto effettuato il 28 maggio del 2007. L'attenzione degli inquirenti è rivolta anche ad altre due operazioni svolte a Roma. In particolare, un immobile in via del Serafico (zona Eur) acquistato il 31 marzo del 2009 dalla First Atlantic per 58 milioni di euro facendo realizzare alla società venditrice, la Belgravia Invest, una plusvalenza del 100% (29 milioni di euro).

Commenta Stampa
di GB
Riproduzione riservata ©