Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il candidato alle regionali Pd batte sull'inagibilità

Enzo Amendola: “Liberiamo l’ex monastero da CasaPound”


Enzo Amendola: “Liberiamo l’ex monastero da CasaPound”
26/09/2009, 18:09

“L’ex monastero in via Salita San Raffaele, nel cuore antico di Napoli, deve essere liberato da CasaPound” a dirlo è Enzo Amendola, candidato alla segreteria regionale del Partito Democratico della Campania.
“Questo di Napoli è il quarto centro sociale di militanti di estrema destra in Campania dopo quelli di Salerno, Avellino e Cesa (Caserta) – ricorda Amendola – ed è un segnale preoccupante per chi crede che l’antifascismo sia un dovere di ogni libero cittadino”.
“In campo c’è già un’iniziativa già promossa dalla II Municipalità di Napoli, ora in Consiglio Comunale, per restaurare l’ex convento e ridarlo alla città con la realizzazione di abitazioni per chi è ancora senza casa” spiega Amendola.
“Le tensioni di questi giorni sono inutili perché si deve semplicemente chiedere il rispetto della legalità e delle regole. Lo stabile nel cuore di Napoli è attualmente inagibile ed è vietato l’ingresso alle persone, quindi va liberato” conclude Enzo Amendola.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©