Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Scadenza fissata per il 28 febbraio prossimo

Equitalia avvia “l’operazione sanatoria”

Riduzioni su cartelle esattoriali

Equitalia  avvia “l’operazione sanatoria”
24/01/2014, 14:45

ROMA  - Equitalia, in una nota, ha annunciato ufficialmente l’avvio dell’“l'operazione sanatoria" per le cartelle esattoriali da riscuotere che riguarderà, non solo i tributi erariali, ma anche i tributi come il bollo dell'auto e le multe per la violazione del codice della strada. I debiti Inps e Inail, invece, sono esclusi.  Ma vediamo nello specifico come funziona l’operazione messa in atto dall’agente di riscossione. La scadenza innanzitutto è fissata per il 28 febbraio e secondo quanto previsto dalla legge di Stabilità, entro la data precedentemente indicata, i contribuenti avranno la possibilità di pagare in un'unica soluzione, senza interessi di mora e di ritardata iscrizione a ruolo, le cartelle e gli avvisi di accertamento esecutivi affidati entro il 31 ottobre 2013 a Equitalia per la riscossione. Restano invece escluse le somme dovute per effetto di sentenze di condanna della Corte dei Conti, i tributi locali non riscossi da Equitalia e le richieste di pagamento di enti diversi da quelli ammessi (l'elenco è disponibile sul sito gruppoequitalia.it). La definizione agevolata è applicabile anche in presenza di rateizzazioni, sospensioni giudiziali o altre situazioni particolari.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©