Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'emergenza in Emilia

Equitalia: riscossioni sospese in zone terremotate

L'indagine su capannoni crollati e morti: "Molti indagati"

Equitalia: riscossioni sospese in zone terremotate
01/06/2012, 19:06

MODENA - Un risultato è stato raggiunto: Equitalia ha sospeso ogni attività di riscossione nelle zone colpite dal terremoto. Lo dichiara la stessa agenzia, in una nota: "In attesa di provvedimenti normativi ad hoc che stabiliscano quali siano i Comuni interessati dallo stato di emergenza - si legge -  ha provveduto in via autonoma a sospendere ogni attività di riscossione nelle zone colpite dal terremoto". 
In particolare l'attività è sospesa in tutti i comuni delle province di Bologna (ad eccezione del Comune di Bologna), Ferrara, Reggio Emilia, Modena, Mantova e Rovigo.

CAPANNONI E MORTI, "MOLTI INDAGATI"  - Il procuratore di Modena Zincani, intanto, avverte:  "Saranno molti gli indagati per i morti nei crolli dei capannoni" durante il terremoto, e precisa che gli avvisi di garanzia saranno atti dovuti per consentire a "tutte le persone eventualmente coinvolte negli accertamenti, di partecipare, come loro diritto, all'indagine".

LE SCOSSE - Alle 14.22 una nuova scossa di terremoto di magnitudo 3.6 è stata avvertita dalla popolazione del modenese. E sono den 23 le scosse di terremoto registrate nella notte in Emilia. Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, la scossa piu' forte è avvenuta 00:42 con magnitudo 2.9 ed epicentro in prossimità dei comuni modenesi di Camposanto, Cavezzo, Medolla, Mirandola e San Felice sul Panaro. Per il ministro dell'Ambiente Clini, dei 500 milioni stanziati dal governo per gli interventi nelle zone terremotate, 420 arriveranno dalle accise sulla benzina 'e 80 dal dimezzamento del contributo ai partiti'..

DOMANI SINDACATI IN EMILIA - Domani Camusso (Cgil), Bonanni (Cisl) e Angeletti (Uil) incontreranno la popolazione locale. Saranno accompagnati dal presidente della Regione Vasco Errani, nominato commissario straordinario per la ricostruzione.

CROCE ROSSA: ATTENTI ALLE TRUFFE - Attenzione alle finte raccolte fondi a nome della Croce Rossa Italiana. L'allarme arriva dall'associazione stessa, che in una nota spiega: "Abbiamo ricevuto tante segnalazioni di mail che chiedevano soldi per conto della Croce Rossa". "Vogliamo ricordare a tutti che l'unica raccolta fondi - si legge ancora -   che la Cri ha attivato a favore delle abitanti delle zone colpite dal sisma è tramite conto corrente bancario, postale e online sul sito ufficiale www.cri.it Ogni altra raccolta fondi è un falso, vergognoso e indecente: chiediamo a tutti gli italiani e a tutti i nostri donatori di fare particolare attenzione".

UE: POSSIBILI AIUTI PER IMPRESE - La Commissione europea valuterà "le opportunità legali per offrire aiuti di Stato che potrebbero decisamente aiutare le piccole e medie imprese" colpite dal sisma in Emilia. Lo ha detto il Commissario europeo per le Politiche regionali, Johannes Hahn, oggi a Trieste.La questione sarà affrontata nel corso dell'incontro che Hahn avrà con le autorità italiane domenica,

Commenta Stampa
di Gaia Bozza
Riproduzione riservata ©