Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Progetto sperimentale in 10 città

Equitalia, sportello amico per casi difficili

"E' fatto per i consumatori, aiuta i più deboli"

Equitalia, sportello amico per casi difficili
04/04/2012, 18:04

ROMA - L'anziana signora alle prese con la cartella esattoriale, l'immigrato che parla male l'italiano ed ha bisogno di informazioni, il padre di famiglia licenziato che non riesce più a sostenere neanche il fisco a rate: sono alcune delle storie che potranno passare invece che da un normale e freddo sportello dal nuovo “sportello amico” di Equitalia. La società per la riscossione, al centro di violente polemiche ed attacchi di recente, all'acuirsi della crisi e quindi della difficoltà di pagare le tasse, promette di trattare con i guanti bianchi i contribuenti con maggiori difficoltà. E infatti annuncia di aver selezionato per il compito personale ad hoc, cioè dotato di «competenza e sensibilità». Sempre - chiaramente - nel rispetto delle regole. Cioè: chi deve pagare deve continuare a farlo ma se è possibile si cercherà una soluzione meno onerosa personalizzata. Plaudono i consumatori dell'Adoc: «apprezziamo vivamente l'iniziativa di Equitalia - dichiara il presidente Carlo Pileri - che si inserisce nel solco di un progressivo miglioramento dei rapporti tra i contribuenti e il fisco, come avvenuto con l'introduzione della possibilità di rateizzare il pagamento delle somme iscritte a ruolo fino a un massimo di 72 rate mensili (6 anni) nelle ipotesi di temporanea situazione di obiettiva difficoltà». «Da domani, giovedì 5 aprile, - annuncia la società di riscossione - parte in via sperimentale lo Sportello Amico di Equitalia, un nuovo spazio a cui il cittadino può rivolgersi per ricevere assistenza mirata alle proprie esigenze. L'iniziativa è un ulteriore passo verso il continuo miglioramento del rapporto tra Equitalia e i cittadini ed è rivolta in primo luogo a coloro che hanno maggiori difficoltà nella gestione delle pratiche più semplici, come gli anziani e gli immigrati che non conoscono bene la lingua italiana. Allo Sportello Amico troveranno assistenza per compilare la modulistica e per avere le informazioni nel modo più chiaro e più semplice possibile. Lo Sportello Amico è anche il punto d'ascolto per risolvere eventuali disguidi su rimborsi, fermi o ipoteche e dove è possibile esaminare situazioni personali di particolare difficoltà. Il personale di Equitalia, individuato per competenza e sensibilità, sarà pronto ad analizzare e trovare, nei limiti di quanto consentito dalla normativa, la migliore soluzione ai casi di cittadini e imprese che, pur volendo, non riescono a regolarizzare la propria situazione con il fisco. Il servizio Sportello Amico sarà svolto, nei consueti orari di apertura delle sedi di Equitalia, in punti facilmente identificabili. Presto sarà esteso a tutte le province mentre è ora avviato nelle città di Milano (sportelli di Bicocca e San Gregorio); Torino; Genova (Sportello D'Annunzio); Firenze; Bologna; Pescara; Roma (sportelli di Colombo, Aurelio, Togliatti e Ostia); Napoli (sportelli di Vomero, Corso Meridionale e Kennedy); Cosenza; Foggia. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©