Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

ERBA: AZOUZ LIBERO DOPO CONDANNA PER SPACCIO


ERBA: AZOUZ LIBERO DOPO CONDANNA PER SPACCIO
30/12/2008, 13:12

“Cercherò di ricominciare a vivere". Sono le prime parole di Azouz Marzouk, padre e marito di due delle vittime della strage di Erba, all'uscita dal carcere di Vigevano. Marzouk ha finito di scontare una pena a 13 mesi, patteggiata, per spaccio di droga. Azouz, che aveva accanto a sé i suoi legali, Roberto Tropenscovino e Renato Panzeri, ha detto che è sua intenzione rimanere in Italia "per avere giustizia per mia moglie, mio figlio, mia suocera, per Valeria Cherubini e per Mario Frigerio". Quest'ultimo è l'unico sopravvissuto alla strage.

"Sono soddisfatto per l'ergastolo", ha aggiunto in riferimento alla sentenza con la quale i suoi ex vicini di casa, Olindo Romano e Rosa Bazzi sono stati condannati all'ergastolo con tre anni di isolamento diurno per l'eccidio dell'11 dicembre del 2006. "Sono soddisfatto ancor di più per la loro separazione - ha detto il tunisino -. Meno per quanto è successo dopo".
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©