Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La struttura ha ceduto a causa del maltempo

Ercolano, crolla il tetto della domus dell'Atrio Corinzio

Il crollo è avvenuto a scavi chiusi

Ercolano, crolla il tetto della domus dell'Atrio Corinzio
24/11/2013, 10:48

ERCOLANO - Il maltempo, che negli ultimi giorni ha colpito in maniera anche piuttosto grave diverse regioni d’Italia, ha danneggiato la domus dell’Atrio Corinzio agli scavi di Ercolano, facendone cadere il tetto. Le raffiche di vento dei giorni scorsi, infatti, hanno fatto cadere le travi di legno che, poggiate sulle quattro colonne dell’antica e preziosa domus dal muro esterno del peristilio, sostenevano il tetto. Ad accorgersi del crollo, che è avvenuto di notte a scavi chiusi, evitando almeno incidenti che coinvolgessero i tanti turisti che ogni giorno visitano il sito, è stato il custode del sito archeologico, in servizio venerdì mattina alle 7,30.

Il sito archeologico di Ercolano presenta una buona manutenzione e una buona attività di restauro del patrimonio culturale vesuviano, dovute, prevalentemente, agli investimenti di David W. Packard, capo di una fondazione senza scopo di lucro, avente sede in California, che si occupa della conservazione del patrimonio storico, archeologico e cinematografico. In dieci anni Packard ha investito oltre 16 milioni, destinati alla supervisione delle attività nel sito di Ercolano. L’80% delle coperture degli edifici sono state riparate o sostituite. Tuttavia, ciò non ha impedito al maltempo di danneggiare una di queste coperture, sebbene essa fosse stata restaurata da poco tempo.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©