Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Lite per futili motivi, aggrediti anche i carabinieri

Ercolano: rissa all’esterno di un bar, due arresti


.

Ercolano: rissa all’esterno di un bar, due arresti
07/12/2009, 10:12

ERCOLANO - Scoppia la rissa sabato sera all'esterno di un noto bar di via Benedetto Cozzolino ad Ercolano. Due giovani di Torre del Greco sono finiti in manette. Si tratta di Domenico D’Urzo, 31 anni ed Emanuele Borriello 24enne.
I due dovranno ora rispondere delle accuse di rissa e resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Dopo la lite per futili motivi, i due giovani, infatti, hanno aggredito i carabinieri giunti sul posto. Gli altri ragazzi coinvolti nella rissa sono riusciti a dileguarsi, facendo perdere le proprie tracce. Come ogni sabato sera, molti giovani si ritrovano davanti al bar in via Benedetto Cozzolino ai confini tra Ercolano e Torre del Greco per bere un cocktail e chiacchierare allegramente. Una serata tra amici degenerata nella violenza. Il fatto è accaduto intorno alle 22. A causare il litigio probabilmente uno sguardo di troppo di qualcuno alla ragazza di un altro. Si comincia con gli insulti e ben presto dalle parole i giovani sono passati ai fatti. L’alterco è degenerato con calci, pugni e schiaffi. Non si esclude che i ragazzi avessero bevuto qualche bicchiere di troppo. Sul posto sono prontamente intervenuti i carabinieri della tenenza di Ercolano agli ordini del tenente Francesco Altieri che immediatamente hanno bloccato un gruppo di giovani, mentre altri sono riusciti a sfuggire alla cattura.
I giovani non ci hanno pensato due volte ed hanno aggredito anche i carabinieri, forse per coprire la fuga di un terzo ragazzo. Anche in questo caso non sono mancati schiaffi e spintoni. Dopo aver fermato i due giovani di Torre del Greco, i miliari li hanno condotti nelle camere di sicurezza della tenenza di Ercolano, in attesa del processo per direttissima. Intanto è partita la caccia dei militari per identificare gli altri coinvolti nella rissa e in particolare il giovane che i due torresi hanno cercato di coprire aggredendo i carabinieri. Le forze dell’ordine, che hanno interrogato diversi clienti del bar per reperire informazioni utili alle indagini, non escludono che possa trattarsi di un pregiudicato. 

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©