Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ercolano. Smantellato laboratorio per il confezionamento di Hashish


Ercolano. Smantellato laboratorio per il confezionamento di Hashish
29/06/2012, 13:06

Dopo l’arresto operato, il 16 giugno scorso, dagli agenti del Commissariato di P.S. “Portici-Ercolano” nei confronti dei coniugi F.S. e A.D., ieri sera è stata la volta di M.S., di 41 anni, fratello di Ferdinando e della convivente C.I., di 35anni, arrestati dagli stessi poliziotti perché responsabili, in concorso tra loro, del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Gli agenti, al termine di un’incessante attività investigativa, sono riusciti nella serata di ieri, a fare irruzione nell’abitazione della coppia, in Via Pugliano ad Ercolano.

Nel corso della perquisizione, in una intercapedine ricavata nel retro dell’armadio in camera da letto, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato 6 panetti di hashish, del perso di 100grammi cadauno, celati all’interno di un calzino.

I poliziotti hanno anche rinvenuto e sequestrato un coltello di grosse dimensioni con la lama annerita, oltre a materiale utile per il confezionamento della droga.

La famiglia dei due uomini arrestati è legata al gruppo criminale dei Iacomino-Birra, clan che si contrasta a quello di Ascione-Papale.

Con l’arresto di ieri sera, è stata smantellata una importante “piazza” di Ercolano utilizzata per il deposito, il taglio ed il confezionamento di droga.

M.S. è stato arrestato e condotto al carcere di Poggioreale, mentre la convivente, madre di 4 figli minori, è stata rinchiusa in quello di Pozzuoli.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©