Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Chiusi due settori dell'aeroporto

Eruzione Etna, chiuso l'aeroporto di Catania

Il vento trasporta le ceneri sui paesi ionici

Eruzione Etna, chiuso l'aeroporto di Catania
28/11/2013, 22:23

CATANIA - E’ in corso da diverse ore sul vulcano Etna una nuova ondata di attività stromboliana, per la quale in un primo momento era stato deciso di chiudere l’aeroporto di Catania. Successivamente, i settori 3 e 4 sono stati riaperti. “Dopo attenta valutazione della situazione, l'unità di crisi ha deciso di riaprire i settori 3 e 4 dello spazio aereo sopra la città di Catania, nonché lo stesso scalo di Fontanarossa, mentre permangono chiusi i settori 1 e 2”, ha fatto sapere la Sac in merito all’attività stromboliana del vulcano. Questa mattina una vera e propria fontana di lava fuoriusciva dal nuovo cratere di Sud Est. A differenza delle eruzioni dei giorni scorsi ì, l’eruzione di oggi non era visibile dalla città di Catania a causa delle nuvole che coprono la sommità del vulcano. Tuttavia la cenere vulcanica che fuoriesce dal vulcano viene sospinta dal vento verso i paesi della zona ionica. Inoltre stamattina sono state registrate due piccole scosse sismiche a 37 secondi  di distanza l’una dall’altra. Le scosse, di intensità 2.2, non sono state avvertite dalla popolazione.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©