Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Lo bacia e poi lo spara

Esecuzione davanti a 500 persone in discoteca


Esecuzione davanti a 500 persone in discoteca
09/01/2012, 16:01

VIGEVANO (Pavia) - Tre uomini entrano in una discoteca si dirigono verso il bancone del bar. Uno di loro va incontro ad un quarto uomo che lo aspettava già all'interno del locale e lo abbraccia. Sarà un abbraccio mortale. Perché poi spuntano delle armi, rivolte alla testa della vittima, e il grilletto viene premuto più volte. Potreste pensare ad una tipica scena di un film di Robert De Niro e Joe Pesci in "c'era una volta in America", ma non lo è. È la ricostruzione dell'omicidio avvenuto sabato notte a Vigevano, in provincia di Pavia. Una vera e propria esecuzione avvenuta dinanzi ad almeno cinquecento persone nel locale notturno Sayonara, sul Ticino.

 

La vittima, morta sul colpo, era di origine albanese e si chiamava Edmond Shtjefni, aveva compiuto 32 anni lo scorso 10 dicembre e abitava ad Abbiategrasso, in provincia di Milano, in una corte di piazza Castello. L'uomo era già noto alle forze dell'ordine per piccoli precedenti. Secondo i carabinieri di Vigevano che indagano sul delitto, il giovane giustiziato da qualche tempo era nel business della prostituzione. Potrebbe dunque aver pagato per uno sgarro. I tre killer, secondo le prime ricostruzioni anche loro albanesi, hanno sparato tre colpi di pistola calibro 7.65 alla tempia della vittima. Nel locale, intorno a mezzanotte e mezzo tra sabato e domenica, è cominciato il fuggi fuggi generale.

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©