Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Esercito disinnesca bomba bellica nel centro di Napoli


Esercito disinnesca bomba bellica nel centro di Napoli
23/05/2010, 17:05

Personale dell’Esercito, specializzato EOD (Exsplosive Ordinance Disposal), ha effettuato un intervento di bonifica da ordigno esplosivo, per un residuato bellico della seconda guerra mondiale, ritrovato nel centro di NAPOLI.

Le delicate operazioni per il disinnesco, il trasporto presso un’idonea cava fuori città e il brillamento dell’ordigno, iniziate alle ore 20:30 di ieri, sono terminate alle ore 15:30 di oggi (sabato 22 maggio 2010).

L’ordigno, del tipo bomba d’aereo da 70 Kg. ad alto potenziale, di nazionalità tedesca, risalente al secondo conflitto mondiale, è stato rinvenuto nei pressi di piazza San Pasquale a Chiaia, all’interno del cantiere per la realizzazione della linea 6 della metropolitana.

A seguito della segnalazione della presenza dell’ordigno, in relazione alla pericolosità e alla collocazione dello stesso, l’Esercito ha, tempestivamente, fatto confluire sul posto una squadra di personale specializzato per la bonifica da ordigni esplosivi, che, dopo una attenta valutazione, ha definito le modalità esecutive.

L’intervento degli artificieri del 21° reggimento genio è stato coordinato con la Prefettura e disposto dal 2° Comando delle Forze di Difesa, Comando Operativo dell’Esercito per il Centro, Sud Italia e le Isole, con al vertice il Generale di Corpo d’Armata Francesco TARRICONE.

La bonifica da ordigni esplosivi costituisce, da sempre, uno dei compiti più delicati e importanti che l’Esercito Italiano è chiamato ad assolvere sul territorio nazionale, per la difesa e l’incolumità dei cittadini.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©