Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La donna, di origine tunisina, si è data fuoco

Esplosione in casa, muoiono madre e figlio


Esplosione in casa, muoiono madre e figlio
01/02/2010, 20:02

OSIMO – Tragedia familiare ad Osimo in provincia di Ancona dove una donna e suo figlio di quattro anni, sono morti questo pomeriggio nell'esplosione della loro abitazione. All'origine del dramma, con molta probabilità, il tentativo di suicidio della donna, una tunisina di 32 anni, sposata e separata da un italiano. Poco prima delle 18, la giovane, si è chiusa nella camera da letto della sua abitazione, in una villetta a schiera in via Santa Chiara, nella frazione di San Sabino di Osimo, insieme figlio e si è data fuoco, probabilmente utilizzando della benzina. La donna si è trasformata in una torcia umana. Le fiamme in poco tempo,  hanno raggiunto il materasso e tende e poi l'incendio ha coinvolto l'intera stanza e il resto dell'abitazione provocando una  deflagrazione. Purtroppo, anche il bimbo di 4 anni, in camera con lei è rimasto coinvolto nell'incendio. Sul posto sono immediatamente intervenuti i Vigili del fuoco, la Croce Rossa e i sanitari  dell'ospedale di Osimo. Purtroppo per madre ed figlio non c'è stato nulla da fare. Le operazioni di spegnimento sono ancora in corso. Sul posto anche i carabinieri della locale stazione. All'origine dell'insano gesto della donna, una brutta depressione iniziata dopo il divorzio dal marito. Poco prima di darsi fuoco, la 32enne, aveva telefonato ad alcuni conoscenti, annunciando l'intenzione di farla finita. Allertate le forze dell'ordine, arrivati sul posto la giovane aveva purtroppo già attuato il suo folle proposito, portando insieme a lei anche il figlioletto.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©