Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

L'episodio in uno stabilimento di Lamezia Terme

Esplosione in fabbrica, due morti e un ustionato grave


Esplosione in fabbrica, due morti e un ustionato grave
12/09/2013, 19:54

LAMEZIA TERME (CATANZARO) - Una esplosione in una industria per la trasformazione di oli combustibili di Lamezia Terme, comune in provincia di Catanzaro, è costata la vita a due operai mentre un terzo è rimasto pesantemente ustionato. Daniele Gasbarrone, 32 anni, di Latina e Alessandro Panella, 32 anni, di Velletri, in provicia di Roma, stavano lavorando su una gru ad un silo, insieme al 47enne Enrico Amati di Val di Chiana, in Toscana. All'improvviso, per cause ancora non chiarite, è scaturita una improvvisa fiammata che ha carbonizzato i primi due e ustionato gravemente il terzo. Al punto che quando sono arrivati i soccorsi, l'uomo è stato portato in ospedale in eliambulanza. 
Sul posto sono intervenuti, oltre alla Polizia e ai medici del 118, anche i Vigili del Fuoco, i cui esperti stanno tentando di capire cosa sia successo e cosa abbia fatto scaturire lo scoppio e la fiammata (confermata da una testimone oculare).  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©