Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

ESTRADATO DAGLI USA LATITANTE DEL CLAN BELFORTE


ESTRADATO DAGLI USA LATITANTE DEL CLAN BELFORTE
10/05/2008, 14:05

Filippo Petruolo, di 38 anni, affiliato al clan camorristico dei Belforte di Marcianise in provincia di Caserta con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, è stato preso in consegna da agenti della Squadra Mobile di Caserta, all'aeroporto di Fiumicino, proveniente con un volo di linea  da New York, scortato da agenti dell'FBI. Il pregiudicato, che ora si trova nel carcere di Poggioreale, era stato localizzato negli Usa, a conclusione di indagini della squadra mobile casertana ed espulso dalle autorità statunitensi per violazione della normativa sull'immigrazione. Nei confronti dell'uomo, latitante dall'aprile dello scorso anno, il Tribunale di Napoli aveva emesso ordinanza di custodia cautelare in carcere con l'accusa di tentata estorsione, in concorso con altri cinque esponenti del clan ritenuto capeggiato dai fratelli Salvatore e Domenico Belforte, tutti in carcere, nei confronti  dell'amministratore dell'Ente Fiere Europa, al quale aveva chiesto una tangente per una manifestazione in programma nel comune di Macerata Campania. Petruolo è accusato, nell'ambito dell'operazione "Ippocrate", insieme con altri quattro affiliati, anche di corruzione continuata ed aggravata nei confronti dell'agente di Polizia Penitenziaria Antonio Valentino per l'introduzione nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, a beneficio di reclusi del clan, di telefonini, profumi e dosi di cocaina. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©