Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

EURO 2012: L¹Italia al secondo posto sia sul campo sia sul Web


EURO 2012: L¹Italia al secondo posto sia sul campo sia sul Web
06/07/2012, 11:07

Questa volta la partita dello spread se l’è aggiudicata la Germania, almeno sul Web. Infatti, sebbene i tedeschi siano usciti dalla gara in semi-finale contro l’Italia, i fan hanno mostrato di essere i tifosi più appassionati su Facebook durante gli Euro 2012, mentre l’Italia segue al secondo posto. Una ricerca condotta da LEWIS PR e Statilizer ha rivelato che la nazionale tedesca ha registrato sulla pagina Facebook ufficiale il maggior numero di interazioni. A sorpresa, invece, i risultati ottenuti dalla nazionale Campione d’Europa: la Spagna, la nazionale più forte ma senza dubbio non la più “social”, si aggiudica solo il tredicesimo posto in termini di coinvolgimento dei propri tifosi sul social network.



I risultati della ricerca, che offre un aggiornamento rispetto ai dati raccolti prima dell’inizio del torneo, portano a conclusioni diverse. Se agli inizi di giugno l’Olanda si giocava il secondo gradino del podio, a partite finite gli olandesi raggiungono la decima posizione nella classifica RER (Real Engagement Rate), che si basa sulla media delle interazioni dei fan sulla pagina ufficiale diFacebook. Anche la Russia, nazionale favorita sul social network prima che iniziassero gli Europei, crolla al sesto posto. A sorprendere positivamente è il risultato ottenuto dalla nazionale greca, che a fine gara si è piazzata terza nella classifica RER.



Se da un lato i risultati relativi al coinvolgimento dei fan su Facebook sono cambiati rispetto alla fase pre-torneo, dall’altro resta pressoché invariata la classifica dei giocatori: Cristiano Ronaldo tiene stretto il suo primo posto, seguito dal centrocampista Iniesta. Per quanto riguarda i nostri azzurri, se prima Marchisio sfiorava il podio grazie a una community molto coinvolta, dopo la gara registra un deludente settimo posto.



“E’ interessante come alcune squadre e giocatori abbiano migliorato la modalità d’interazione con la propria community di Facebook nel corso della competizione”, ha commentato Chiara Morelli, Head of Accounts di LEWIS PR Italy. “Al contrario, molte grosse realtà hanno registrato un netto peggioramento. Di fatto, questo si traduce in un’opportunità persa per incrementare il numero di fan sulla prorpia fanpage. Il social network ha dimostrato di essere una piattaforma eccezionale per entrare in contatto con la community.”



La ricerca di LEWIS PR, agenzia di comunicazione digitale, insieme a Statilizer, il tool di analitica per Facebook, ha analizzato il numero di sostenitori che le squadre nazionali e i principaligiocatori di Euro 2012 riescono a raggiungere attraverso le proprie pagine fan. Non solo, lo studio ha misurato anche il livello di coinvolgimento delle community tenendo conto dell’attività dei fan sulle diverse pagine nel periodo che va dal 1 ° gennaio fino al 31 maggio 2012.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©