Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Il Tribunale ha riconosciuto la causa di forza maggiore

Evase il fisco, imprenditore assolto perchè costretto dalla crisi


Evase il fisco, imprenditore assolto perchè costretto dalla crisi
17/02/2014, 17:55

BRINDISI - Il Tribunale di Brindisi ha assolto un imprenditore dall'accusa di aver evaso il fisco, in quanto ha riconosciuto la causa di forza maggiore. 

L'uomo aveva regolarmente fatturato una serie di lavori eseguiti, mettendo nella dichiarazione dei redditi anche l'Iva da pagare. Ma quei lavori non gli sono mai stati pagati; quindi l'imprenditore a sua volta non era stato in grado di pagare l'Iva su quei lavori. 

L'evasione quindi era stata riscontrata dalla Agenzia delle Entrate, che ha cercato di riavere quei soldi attraverso una azione legale. Ma nel frattempo, a causa dei mancati pagamenti, l'azienda era fallita. E quindi non è stato possibile recuperare i soldi. Per questo è partita l'azione penale contro l'imprenditore. Ma durante il processo è stata dimostrata la causa di forza maggiore che ha impedito all'imprenditore di pagare e quindi è scattata la sentenza di assoluzione.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©