Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sono circa 800 le figure ricercate

Expo: raggiunto accordo con sindacati, al via le assunzioni


Expo: raggiunto accordo con sindacati, al via le assunzioni
23/07/2013, 16:35

MILANO -    Firmato oggi un accordo, tra la  società Expo 2015  e  i sindacati, per disciplinare le modalità di assunzione di circa 800 figure - tra apprendistato, contratti a tempo determinato e stage - necessarie per l'Esposizione universale, nell'ambito di un protocollo la cui applicazione potrebbe essere allargata a livello territoriale e nazionale.  "Questa è una delle cose che più mi lasciano soddisfatto", ha detto l’amministratore delegato Giuseppe Sala prima della firma dell'accordo, a cui si è arrivati dopo un lavoro durato circa sette mesi. "Abbiamo lavorato bene, in maniera concreta, in deroga rispetto alle regole dell'attuale mercato del lavoro. Offriamo la nostra piattaforma a chi la voglia usare, augurandoci che trovi applicazione a livello territoriale e nazionale", ha aggiunto, precisando di aver sentito sul tema il presidente del Consiglio Enrico Letta e il ministro del Welfare Enrico Giovannini, "che ha già raccolto spunti dal nostro lavoro". La settimana scorsa, Giovannini aveva minacciato un possibile intervento del parlamento se entro metà settembre le parte sociali non avessero raggiunto un accordo su come rendere più flessibili i contratti a termine in vista di Expo. L'accordo prevede 340 contratti di apprendistato - per gli under 29 anni - 300 contratti a tempo determinato, scelti a partire dalle liste di mobilità e disoccupazione, oltre a 195 stagisti (retribuiti con 516 euro a titolo di rimborso spese). Nell'accordo sono previsti anche circa 18.500 volontari, chiamati soprattutto a fornire informazioni e assistenza ai visitatori del sito espositivo, che saranno impiegati ciascuno per cinque ore al giorno per un massimo di due settimane su una base di 475 al giorno. E' previsto anche un osservatorio permanente, composto da Expo e dalle sigle sindacali, per la verifica del rispetto di tutte le parti dell'accordo, oltre ad un comitato per la sicurezza.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©