Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

La disavventura raccontata dalla protagonista

"Faccio la escort" e il Fisco le chiede 50 mila euro di tasse


'Faccio la escort' e il Fisco le chiede 50 mila euro di tasse
19/02/2014, 10:16

SALO' (BRESCIA) - La Guardia di Finanza ha notificato a S.R. - nota con i nomi d'arte di Gaia di Montebelluna o Sandra Yura - una ingiunzione di 50 mila euro, per tasse arretrate non pagate. 

La ragazza venne sottoposta ad una ispezione della Finanza, che controllò anche la sua casa di Salò, in provincia di Brescia, sul Lago di Garda. Quando le chiesero da dove venivano i soldi per mantenere il suo tenore di vita, lei disse che faceva la escort, trovando i clienti tramite Internet. A quel punto è scattato un accertamento e, sulla base delle tariffe esposte su Internet, hanno calcolato una evasione fiscale, della "ditta individuale" di fatto da lei gestita, di appunto 50 mila euro.

Certo, mi chiedo: una escort, che normalmente non va in giro con un bagaglio "eccessivo", il registro delle fatture dove se lo infila? 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©