Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Facebook: Nostalgia per la palma di piazza Vanvitelli


Facebook: Nostalgia per la palma di piazza Vanvitelli
10/01/2010, 18:01

Aumentano di ora in ora gli iscritti al gruppo su Facebook per chiedere all'amministrazione comunale di procedere alla sostituzione della vecchia palma in piazza Vanvitelli, morta per l'attacco del famigerato punteruolo rosso, con un'altra essenza della stessa specie ( http://www.facebook.com/group.php?gid=269024628412 ). " Siamo già a questa 370 in una sola giornata - afferma Gennaro Capodanno, fondatore del gruppo e presidente del Comitato Valori collinari - ma sono certo che questo numero s'incrementerà, e di molto, nei prossimi giorni ".
" Non ci sono solo ragioni affettive alla base di questa scelta - prosegue Capodanno -. Le altre essenze proposte sono tutte molto "invasive" sul piano dell'impatto architettonico ed ambientale. Infatti rispetto alla visione prospettica che, partendo da via Morghen da e poi piazza Vanvitelli si prolunga attraverso via Scarlatti sino a via Cilea, la palma con il suo fusto, alto ed esile, non ha mai costituito alcun problema, anzi ben si armonizzava con lo stile Liberty che ispira molte costruzioni del Vomero ".
" Inoltre reputo che, laddove si volesse optare per la scelta di una nuova essenza arborea o di un qualunque altro manufatto - precisa Capodanno -, dovrebbe innanzitutto essere sentita la Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per Napoli e Provincia, che ha specifiche competenze in materia ".
" Ritengo anche superabili le preoccupazioni che la nuova palma potrebbe essere anch'essa attaccata dal punteruolo rosso - conclude Capodanno -. Oggi, dopo numerosi studi condotti sul fenomeno nelle più prestigiose facoltà di agraria, sia d'Italia che di altri paesi europei dove si è sviluppato questo fenomeno, sono state messe a punto diverse metodiche risolutive del problema, sia in fase preventiva che in fase curativa rispetto alle palme che dovessero essere attaccate da questo insetto ".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©