Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La 17enne è stata affidata ai servizi sociali locali

Faceva prostituire connazionale minorenne: arrestata rumena

La rumena è stata portata a Rebibbia

Faceva prostituire connazionale minorenne: arrestata rumena
15/09/2013, 14:02

ROMA - Una prostituta romena di 24 anni è stata arrestata l’altro giorno dai carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo con l’accusa di sfruttamento della prostituzione minorile, in quanto faceva prostituire in casa propria anche una sua connazionale di appena 17 anni.

I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Castel Gandolfo si erano insospettiti per l’insolito andirivieni di uomini da un piccolo appartamento in via Nettunense e hanno deciso di fare irruzione nell’appartamento, al cui interno hanno trovato le due giovani ragazze impegnate con due clienti. La 17enne ha tentato di nascondere la propria età agli agenti mostrando dei documenti falsi. Ma non c’è voluto molto a capire che si trattava di un documento falso e i successivi accertamenti telematici hanno dato conferma del fatto che si trattasse di una ragazza minorenne coinvolta in un giro di prostituzione. La ragazza è stata affidata ai servizi sociali locali in attesa che le autorità romene riescano a rintracciarne i genitori. L’altra ragazza, invece, è stata portata nel carcere romano di Rebibbia. Dovrà rispondere dell’accusa di sfruttamento della prostituzione minorile e rischia di essere allontanata dal territorio nazionale.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©