Cronaca / Nera

Commenta Stampa

"Er Nino" scovato dalla Squadra Mobile a Scafati

Faida di Scampia, catturato il boss Antonio Mennetta


Faida di Scampia, catturato il boss Antonio Mennetta
04/01/2013, 09:40

Il cerchio si stringe sempre di più attorno ai superlatitanti della faida che negli ultimi mesi sta insanguinando l’area nord di Napoli. Questa notte è stato arerstato una villa di Scafati in provincia di Salerno, il boss Antonio Mennetta di 28 anni considerato il capo del potente clan camorristico dei 'Girati'. A porre fine alla latitanza di Antonio Mennetta sono stati una ventina di agenti della Squadra catturandi della Questura di Napoli e del Servizio centrale operativo (Sco). "Sono Antonio Mennetta": queste le prime parole pronunciate da "Er Nino" quando è stato sorpreso dalle forze dell'ordine. Il blitz è scattato alle tre della scorsa notte.La villetta dove sinascondeva il latitante è stato circondata e l'intera area comprendente numerose abitazioni simili è stata interamente circoscritta dalla polizia. Vi erano, infatti, grosse possibilità di fuga ela polizia temeva cheMennetta potesse sfuggire alla cattura. Quando si è reso conto che non vi era più nulla da fare si è arreso e si è fatto ammanettare. Gli agenti della squadra mobile  stanno valutando in queste ore anche la posizione di due pregiudicati che sono stati scoperti insieme al boss nella villa al momento dell’irruzione. La villa era controllata da sofisticati sistemi di video sorveglianza. Il latitante Mennetta, considerato personaggio di rilievo della camorra napoletana, era ricercato dallo scorso mese di settembre con l’accusa di associazione a delinquere ed omicidio. Intanto grazie all’operazione di questa notte all'appello dei cinque wanted mancano solo Mario Riccio e Marco Di Lauro, figlio di Paolo, capo storico dell'omonimo clan. In manette sono già finiti nei mesi scorsi Mariano Abete, e Rosario Guarino, detto Joe Banana. 

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©