Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fallimento Edenlandia e Parco Zoo. Cittadini, ambientalisti e animalisti si mobilitano per scongiurare la chiusura


Fallimento Edenlandia e Parco Zoo. Cittadini, ambientalisti e animalisti si mobilitano per scongiurare la chiusura
14/11/2011, 10:11

" Caro Sindaco so che vuoi costruire al posto dello Zoo un altro Parco Giochi. Ma abbiamo già l' Edenlandia perchè non ti impegni a salvare l' elefante ed i leoni?". Ilenia 10 anni.
"Caro Sindaco De Magistris, sono un bambino di 13 anni, ti scrivo questa lettera perchè voglio che lo Zoo e l' Edenlandia contunuino ad esistere e che non vengano a costruiti altri palazzoni anche in questi spazi che usiamo soprattutto noi bambini". Gennaro 12 anni.
Con decine di lettere scritte dai bambini delle scuole napoletane si è aperta la manifestazione di stamane in difesa del Parco Zoo e dell' Edenlandia per evitarene la chiusura anzi invitando i cittadini ad andarci più frequentemente. Una iniziativa voluta dall' assise di Bagnoli, dagli ambientalisti, animalisti, da molte reti civiche, da studenti, dai cittadini della municipalità di Fuorigrotta e Bagnoli, dai Verdi, dai Radicali e dal Movimento 5 Stelle.
All' iniziativa ha partecipato anche l' Assessore comunale Marco Esposito che ha garantito una inversione di rotta del comune rispetto alla precedente scelta di smantellare il Parco Zoo per costruire un mega luna park.
"Lo Zoo va superato come concetto al suo posto devono sorgere fattorie didattiche e Parchi attrezzati per famiglie e bambini. Ma gli animali che vi abitano oggi - spiega il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli tra gli animatori della manifestazione - sono prevalentemente anziani e secondo i docenti della Facoltà di Veterinaia sono troppo anziani per essere trasferiti. Noi proponiamo che muoiano in questa struttura di vecchiaia e non siano deportati. Inoltre Abbiamo chiesto al Tribunale di Napoli la proroga dell' esercizio provvisorio per almeno un anno nelle more che arrivino nuovi investitori per l' Edenlandia e che gli enti pubblici intervengano sullo Zoo. Siamo convinti che la nostra richiesta sarà accolta. Abbiamo deciso di sostenere queste strutture ed il loro 70 dipendenti implementando gli ingressi o facendo raccolte pubbliche di fondi. Quella di oggi la potremmo definire la prima vera assemblea di popolo dove i cittadini si sono organizzati ed hanno presentato le loro proposte al Sindaco".
Ecco la piattaforma inviata alla Giunta De Magistris elaborata dalla manifestazione di stamane al termine dell' assemblea dei cittadini:

- proroga dell’esercizio provvisorio al 31 ottobre 2012;
- costituzione di un fondo da parte delle pubbliche istituzioni per assicurare cibo e medicine agli animali e il salario ai lavoratori;
immediato azzeramento dei canoni relativi alle concessioni dei suoli;
avvio di un percorso progettuale incentrato, attraverso forme di democrazia dal basso come i laboratori di urbanistica partecipata, sul coinvolgimento e protagonismo dei cittadini e sulla salvaguardia del territorio.
I lavoratori di Edenlandia e Parco Zoo manifesterenna fuori Palazzo San Giacomo Lunedì 14 Novembre alle ore 11.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©