Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arrestate anche la moglie e la sorella del boss Stolder

Falsi invalidi: altre 56 persone in manette


.

Falsi invalidi: altre 56 persone in manette
16/05/2012, 13:05

NAPOLI – Sono cominciate nel 2009 le indagini sui reati contro la Pubblica Amministrazione che a tutto oggi vedono coinvolte 287 persone. Molti di loro per lo Stato risultavano invalide. Su questi presupposti I Carabinieri del Comando provinciale di Napoli hanno eseguito all’alba di oggi altre 56 ordinanze di custodia cautelare per altrettante persone ritenute invalide tramite produzione di falsa documentazione sociale e sanitaria. Sono accusati di truffa aggravata ai danni dello Stato, contraffazione di sigilli, falsità materiale e ideologica e distruzione di atti. Sono stati sequestrati 16 appartamenti, tre terreni, 170 conti e depositi bancari e 100 automezzi. A 52 degli arrestati sono stati concessi gli arresti domiciliari; quattro sono stati chiusi nel carcere di Poggioreale. L’operazione degli uomini dell’Arma, quasi interamente concentrata nell’area del centro storico della città ha portato ad accertare un’incredibile rete di piccole e medie truffe tutte ai danni dell’Assistenza sanitaria e della previdenza nazionale. Tra gli arrestati di oggi anche Patrizia Ferriero ed Assunta Stolder, rispettivamente moglie e sorella del capo clan di Forcella, Raffaele Stolder Dalle indagini, coordinate dal pm Giancarlo Novelli, si è accertato che le donne percepivano la pensione di invalidità ed indennità di accompagnamento perchè risultavano affette da gravi disturbi psichici.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©