Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Falsi invalidi: consensi elettorali in cambio di pensioni

gli arresti domiciliari il consigliere regionale Baldi

Falsi invalidi: consensi elettorali in cambio di pensioni
17/10/2013, 14:18

L'indagine è partita un anno e mezzo fa ed è un filone di quella denominata "Tsunami 1". Le otto ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari - emesse dal gip del Tribunale di Salerno su richiesta del sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia Vincenzo Montemurro ed eseguite dai carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera inferiore - riguardano il consigliere regionale e componente della Commissione Sanità della Regione Campania, Giovanni Baldi, di Cava dei Tirreni, già dirigente medico dell'ASL; Mario Salucci, anche lui dirigente medico dell'azienda sanitaria ed originario di San Valentino Torio; Francesco Ragni, di Cava dei Tirreni e medico dell'Inps; Renato Caterini, membro della commissione medica ed originario di Cava dei Tirreni; Pietro Giordano, di Pagani, anche lui medico; Isidoro Quadrino di Scafati, medico; Germando Baldi, cavese, cugino di Giovanni, consigliere comunale di Cava dei Tirreni e medico; ed Antonio Mazzotta, di Cava dei Tirreni, impiegato presso la segreteria della commissione prima istanza dell'Inps. Gli indagati sono complessivamente 85, gli episodi accertati di falsa invalidità sono 16, oltre 100, però, le pratiche sotto la lente d'ingrandimento degli investigatori. A Giovanni Baldi, Salucci, Ragni, Caterini, Giordano e Quadrino viene contestato il reato di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di abuso d'ufficio, falso ideologico e truffa ai danni dello stato. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©