Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Cassano d’Adda. Uno dei ragazzi in fin di vita

Fanno molotov per gioco, 3 quindicenni gravi


Fanno molotov per gioco, 3 quindicenni gravi
14/03/2010, 15:03

MILANO – E’ finita in tragedia la bravata di tre ragazzini che, ieri sera, stavano giocando con alcuni petardi a Cassano d’Adda, in provincia di Milano. I tre avevano recuperato dei petardi conservati da Capodanno e, dopo averli svuotati, hanno riempito una bottiglia con la polvere pirica. Poi hanno dato fuoco al contenitore. L’ordigno rudimentale è esploso, investendo in pieno i tre giovanissimi. Uno di loro, quindici anni, è rimasto ferito in modo estremamente grave ed è attualmente ricoverato all’ospedale di Treviglio (Bergamo). Anche gli altri due, entrambi quattordicenni, sono rimasti gravemente feriti e sono stati portati in ospedale a Melzo (Milano).
L’incidente si è verificato intorno alle 21.30 davanti alla vetrina di un negozio del padre di uno dei tre, che doveva essere inaugurato a giorni, in via Einstein. L’esplosione è stata violentissima, e sono stati in molti quelli che hanno allertato il 118.
I tre hanno ferite di diversa profondità in tutto il corpo, ma soprattutto nella zona dell’addome. Le ferite sono state causate dalle schegge di vetro della bottiglia, scagliate in ogni direzione dall’esplosione. Le prossime ore saranno decisive per capire se il quindicenne ce la farà.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©