Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dissapori familiari perchè lei voleva vivere all'occidentale

Fano: ritrovata la ragazza pachistana rapita; arrestato il padre


Fano: ritrovata la ragazza pachistana rapita; arrestato il padre
19/01/2010, 09:01

FANO (PESARO) - SI è risolto bene il rapimento della ragazza pakistana (e non cingalese come si era detto in un primo tempo) effettuato dal padre ieri a Fano. La ragazza, Almas Mahmood, 17 anni, è stata ritrovata vicino a Pesaro, in buone condizioni di salute. Arrestato il padre Akatar, che adesso dovrà rispondere di sequestro di persona.
Tutta la vicenda è nata dal fatto che la figlia, cresciuta in Italia ed affascinata dai costumi all'occidentale, avesse cominciato a vestirsi e ad agire in maniera "occidentale". Cosa che al padre non andava, dato che si tratta di una persona di bassa cultura e legato alle tradizioni familiari e della sua terra. Questo ha generato in casa forti litigi, culminati in un procedimento penale contro il padre per maltrattamenti contro la figlia e l'allontanamento della ragazza, che è stata assegnata ad una casa famiglia della zona.
Anche questo episodio dimostra come sia necessario in Italia l'istituzione di un percorso di integrazione per gli extracomunitari, da effettuare con l'aiuto di mediatori culturali che sappiano spiegare a ciascuno le differenze tra la propria terra, le proprie tradizioni e la propria estrazione culturale e l'equivalente italiano.Prima che certi normali contrasti familiari raggiungano eccessi come questi o come il caso di Hina, la ragazza bresciana uccisa dal padre perchè voleva vivere all'occidentale.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©