Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nominati neo ambasciatori Susan Sarandon e Raoul Bova

Fao, aperta la 30/a giornata dell'alimentazione a Roma


Fao, aperta la 30/a giornata dell'alimentazione a Roma
15/10/2010, 19:10

ROMA - "La situazione di emergenza alimentare coinvolge Trenta Paesi e 21 di questi si trovano in Africa. Il livello di fame e malnutrizione è inaccettabile e non possiamo rimanere indifferenti".
Sono state queste le parole di Jaques Diouf, direttore generale della Fao, che ha aperto la 30/a Giornata dell'alimentazione. Sono 925 milioni, infatti, le persone che vivono in uno stato cronico di malnutrizione e nonostante la cifra si sia ridotta, i dati sono preoccupanti.
Diouf ha sottolineato che il numero delle persone affamate è così alto a causa degli scarsi investimenti nell'agricoltura. "Vera minaccia per la sicurezza alimentare" sono infatti l'instabilità dei mercati e la volatilità dei prezzi. Secondo Diouf, per riuscire a sfamare nel 2050 le 9,1 miliardi di persone che popoleranno la Terra, la produzione agricola dovrà necessariamente crescere del 70%.
Tuttavia, il direttore generale della Fao ricorda che "il pianeta è in grado di potersi nutrire, ma bisogna lavorare per incrementare la produzione agricola attraverso lo sviluppo. E' fondamentale quindi puntare sulle piccole aziende agricole".
Sono, infatti, 500 milioni i piccoli agricoltori che riescono a nutrire due miliardi di persone. Anche il Papa ha inviato il suo messaggio in occasione della 30/a Giornata delll'alimentazione che è stato letto da Monsignor Renato Violante, osservatore permanente presso le Nazioni Unite, il quale ha sottolineato, riportando le parole del Pontefice, l'importanza di "promuovere risorse e infrastrutture in una logica di sviluppo basata sulla fraternità". Susan Sarandon e Raoul Bova sono stati nominati ambasciatori della Fao per gli Usa e per l'Italia, per il Canada Celine Dion e per le Filippine Lea Salonga. "Basterebbe mischiare le carte, mettere insieme chi ha troppo cibo e chi non ne ha", ha detto Roul Bova.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©