Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

FareAmbiente chiede impianti smaltimento rifiuti per la Campania


FareAmbiente chiede impianti smaltimento rifiuti per la Campania
16/02/2010, 18:02

“Discutiamo sulla migliore tecnologia da utilizzare per realizzare gli impianti, ma costruiamoli perché sono necessari per gestire i rifiuti”. Queste le parole maggiormente rilevati del discorso del Prof. Vincenzo Pepe, presidente del movimento ecologista europeo Fare Ambiente, al Convegno, avente come tema “Rifiuti. Dall’emergenza alla gestione dell’ordinarietà”, tenutosi presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli studi di Salerno. Il presidente Pepe si è schierato contro l’ambientalismo negazionista, presente anche nella regione Campania, dicendo: “Io stesso realizzai un sito di trasferenza nel casertano che è chiuso. Non si può fare battaglia per non far costruire gli impianti, lo dico anche al mio amico verde ”. Il docente della seconda Università di Napoli si è mostrato critico sulla gestione del ciclo dei rifiuti in Campania dato che “trasferisce l’organico in Sicilia o nel Veneto, per non parlare dei rifiuti degli ospedali e in genere radioattivi. Solo in Italia abbiamo 107 siti del genere ma nessuno lo sa”. Il Presidente di Fare Ambiente ha poi chiuso il suo interevento facendo appello all’idea di “un ambientalismo positivo e di una buona qualità della vita”. Durante l’incontro con gli studenti anche il Dott. Luca Cerretani, a nome del movimento giovanile di Fare Ambiente, aveva sollevato alcuni dubbi sulla gestione della raccolta rifiuti affermando che “Il rifiuto deve essere smaltito in loco, seguendo i principi europei riguardanti lo smaltimento degli stessi, solo in Campania assistiamo ai viaggi della speranza in treno o addirittura in traghetti che tendono, come tutti sanno, ad alimentare traffici poco leciti. ”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©