Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Farmacisti in stato di agitazione Venerdì 16 novembre ore 11 conferenza stampa


Farmacisti in stato di agitazione  Venerdì 16 novembre ore 11 conferenza stampa
14/11/2012, 09:47

Il Presidente di Federfarma Napoli, Michele Di Iorio ha scritto al Commissario Straordinario alla Sanità Mario Morlacco, al Direttore Generale dell’Asl Na1 Centro Ernesto Esposito ed al Prefetto di Napoli Antonio Musolino,  per evidenziare lo stato di criticità in cui sono costrette ad operare le farmacie insistenti sul territorio dell’Asl Napoli 1. Dopo le proteste dello scorso mese di luglio che avevano visto la clamorosa scelta del Presidente Di Iorio, in uno con il Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Napoli e Provincia Vincenzo Santagada, di ricorrere all’estrema forma di protesta con 10 giorni di sciopero della fame, la Regione Campania si era impegnata a creare un tavolo tecnico per appianare le spettanze arretrate e programmare di comune accordo la gestione amministrativa e normativa per il futuro. Ad oggi, tali intenzioni sono rimaste completamente disattese.

 

“Prendiamo atto  - scrive Di Iorio - che le dichiarazioni del Presidente Caldoro in merito al ripiano dei debiti della Sanità regionale vengono smentite dalla circostanza che, ad oggi, l’Asl Na1è ancora arretrata nei pagamenti a nove mesi e le AA.SS.LL. Na2 e Na3 a sei mesi. L’Asl Napoli 1 non ha ancora provveduto al pagamento della mensilità di febbraio 2012 ed ha saldato quella di gennaio solo in questi giorni, pur essendo già in possesso della discutibile liberatoria pretesa, nonostante la stessa sia riferita a pagamenti dovuti e spontanei. Eppure la stessa Asl si è più volte verbalmente impegnata, alla presenza della Struttura Commissariale, a provvedere entro l’anno a saldare tutti i debiti in essere con le farmacie maturati al 30 giugno 2012, senza però fornire alcuna concreta certezza documentaria”.

 

Per questo Federfarma Napoli proclama lo stato di agitazione della categoria. Al fine di denunciare la disastrosa situazione gestionale dell’Asl Na1 nonché l’incapacità di fornire risposte concrete agli impegni assunti dalla stessa, è indetta per venerdi 16 novembre p.v. (ore 11) , presso la sede di Federfarma Napoli, una conferenza stampa “aperta” alla partecipazione delle istituzioni e dei dirigenti preposti alla risoluzione della “questione farmacie”, nella quale saranno tra l’altro evidenziati anche i significativi risparmi garantiti dai farmacisti napoletani al SSR, grazie anche alla diffusione dei farmaci generici, alla distribuzione per conto ed alla distribuzione dei presìdi per diabetici.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©