Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arse vivo l’uomo con cui aveva avuto una relazione

Fermata donna che uccise il suo amante


Fermata donna che uccise il suo amante
23/01/2013, 14:46

BRINDISI – Aveva avuto una relazione amorosa con la sua vittima Dora Buongiorno, forse la fine del rapporto aveva scatenati il folle gesto che causò la morte dell’imprenditore Damiano D Fazio. Oggi, la donna di 40 anni è stata sottoposta a fermo di indiziato di delitto per omicidio, fu lei che decise di attentare alla vita dell’imprenditore. La Buongiorno, la sera del 26 dicembre, punì il suo amante dandogli fuoco. Il povero imprenditore venne soccorso quella sera da una guardia giurata che lavorava nei pressi delle campagne tra Mesagne e Serranova. Dopo giorni di agonia il povero imprenditore, che era sposato e padre di sei figli, si spense all’ospedale “Perrino”.E’ stato il pm di Brindisi, Luca Buccheri, a decidere tale provvedimento contro la donna.

 

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©