Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arresti e denunce a Roma

Fermati esponenti della ‘ndrangheta di Reggio Calabria


Fermati esponenti della ‘ndrangheta di Reggio Calabria
30/01/2013, 10:27

ROMA – Scattate le manette per tre malviventi grazie all’ operazione coordinata dagli agenti della Dia di Roma, coadiuvati dal Centro Operativo Dia di Reggio Calabria. Il fermo è per tre esponenti delle cosche della ‘ndrangheta calabrese residenti a Roma, considerati responsabili di trasferimento fraudolento di valori. Oltre a sei denunce,la Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, che ha coordinato l’indagine, ha deciso per il sequestro di beni mobili ed immobili, tra questi ci sarebbero anche importanti esercizi commerciali di Roma.  L’operazione è ancora “in fieri” . Infatti, sono attive perquisizioni nella capitale e nella Provincia di Reggio Calabria nelle abitazioni di altri soggetti considerati complici. Il Centro Operativo della Dia della capitale e la Dia di Reggio Calabria hanno così provveduto al fermo di alcuni esponenti legati alla cosca dei Gallico della provincia di Reggio Calabria. L’operazione è scattata dopo aver analizzato alcuni movimenti sospetti su alcuni investimenti finanziari, come trattative commerciali di compravendita di locali commerciali realizzati nell’arco di breve tempo.  Intanto, sono stati congelati alcuni investimenti di denaro e sequestrati beni che sono valutati circa 20 milioni di euro. Con prestanome e società inesistenti, erano stati investiti capitali per le cosche malavitose in esercizi come bar e ristoranti, in particolare nelle zone di prestigio di Roma, che divenivano fonte di guadagno per la malavita.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©