Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'uomo aveva assunto alcool e cocaina

Fermato e ammanettato dalla Polizia, muore per arresto cardiaco


Fermato e ammanettato dalla Polizia, muore per arresto cardiaco
06/02/2012, 12:02

MILANO - E' morto, secondo quanto contenuto nel referto medico, per un arresto cardiaco dovuto all'assunzione di un mix di cocaina ed alcool; ma quando è successo era stato ammanettato dalla Polizia e quindi non in grado di fare nulla.
E' finita così la vita di Daniele Langella, 41 anni e piccoli precedenti penali. Tutto inizia verso l'una di notte, quando alcune chiamate al 113 segnalano che a via Mosca, civico 9, di Milano, si sentono urla e grida di aiuto. I poliziotti intervenuti raccontano di aver trovato Langella seminudo e in stato di evdiente agitazione. Alla vista degli agenti, l'uomo è entrato in casa ed è uscito subito dopo con un coltello lungo 30 centimetri in mano, con cui ha minacciato gli agenti, ma si è anche inflitto delle lievi ferite al braccio e al torace, oltre a tagliarsi delle ciocche di capelli. Nonostante questo gli agenti lo avrebbero affrontato, disarmandolo ed ammanettandolo. Fatto questo, si sono accorti che l'uomo si sentiva male. Hanno chiamato il 118, che però quando è arrivato, ha solo potuto constatare il decesso dell'uomo, attribuito ad un mix letale di cocaina ed alcool.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©