Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fermato rapinatore seriale di donne nei centri commerciali


Fermato rapinatore seriale di donne nei centri commerciali
06/07/2011, 13:07

Ieri sera, i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza “Giugliano-Villaricca”, hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria, Luigi Murolo, 21enne napoletano del Quartiere Scampia, in quanto gravemente indiziato di aver commesso una rapina aggravata ed un furto con strappo lo scorso 4 luglio nel parcheggio del Centro Commerciale Auchan di Giugliano e di un altro furto con strappo commesso il 28 giugno nel parcheggio del Centro Commerciale Auchan di Mugnano di Napoli.



Alle 14.30 di lunedì 4 luglio, l’indiziato, in sella ad un motociclo bianco, aveva tentato di “scippare” una donna all’interno del parcheggio dell’Auchan. Non riuscendo nell’intento predatorio, aveva però scaraventato la vittima a terra procurandole un trauma contusivo alla spalla destra giudicato guaribile in sette giorni. Verso le 16.00 nello stesso luogo, il 21enne aveva poi avvicinato un’altra donna mentre era seduta a bordo della propria autovettura in sosta. Dopo averla minacciata con un cacciavite, le aveva asportato la borsa. Per guadagnarsi la fuga l’aveva poi ferita lievemente al volto ed alla gola e si era quindi subito allontanato in sella al proprio motociclo.



Nel corso delle primissime indagini, gli investigatori del Commissariato “Giugliano – Villaricca”, avevano poi rilevato che un giovane simile a quello descritto dalle due vittime ed in sella ad un motociclo bianco, il precedente 28 giugno aveva rapinato un’altra donna. Questa volta l’azione criminosa si era svolta in un altro Centro Commerciale Auchan: quello di Mugnano. L’indiziato aveva avvicinato la donna da tergo in sella al motociclo, le aveva strappato la borsa a tracolla ed aveva scaraventato la vittima a terra procurandole la rottura del femore. La donna era stata quindi operata d’urgenza all’Ospedale di Giugliano ove è tutt’ora ricoverata nel reparto di chirurgia generale.



Ieri pomeriggio l’epilogo. Verso le 17.00 è stata segnalata ai poliziotti la presenza del motociclo bianco parcheggiato nell’area antistante il Centro Commerciale Auchan di Giugliano. Il mezzo aveva ancora alcuni numeri della targa coperti con nastro adesivo così come segnalato dalle vittime dei tre reati.



I poliziotti hanno pertanto raggiunto il luogo e dopo aver tolto il nastro adesivo dalla targa del motociclo, ne hanno identificato il legittimo proprietario: una 19enne del Quartiere Scampia. Si sono quindi diretti all’interno del supermercato dove Murolo vistosi braccato si è dato ad una precipitosa fuga attraverso un’uscita laterale. Dopo averlo inseguito per le circostanti campagne, i poliziotti lo hanno bloccato a circa un chilometro di distanza dal Centro Commerciale.



Condotto presso gli uffici del Commissariato, Murolo ha subito confessato i due “scippi” senza nulla dichiarare in merito alla rapina con il cacciavite. Contemporaneamente ha anche confessato di aver chiesto ad un parente di denunciare un finto furto del proprio motociclo.



A questo punto il rapinatore di donne è stato sottoposto ad individuazione di persona ed è stato riconosciuto senza ombra di dubbio da parte della vittima quale l’autore della rapina effettuata con il cacciavite alle 16.00 del 4 luglio.



Appreso quanto sopra ed in virtù di altri elementi di prova quali le riprese dei sistemi di videosorveglianza ed un tatuaggio sul polpaccio sinistro riconosciuto dalle vittime, Luigi Murolo è stato pertanto sottoposto a fermo di polizia giudiziaria e subito condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale.



Il motociclo, intestato alla sorella del fermato, è stato sottoposto a sequestro penale in quanto utilizzato per la commissione dei reati e sequestro amministrativo in quanto sprovvisto di copertura assicurativa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©